Il sistema di falciatura  Eco Clipper®

Eco Clipper offre un sistema di falciatura con molti vantaggi rispetto ai tradizionali tosaerba a cilindro e rotativi. Costituito da elementi larghi 106 cm sospesi indipendentemente. Queste sezioni sono collegate tra loro in modo intelligente in un telaio più ampio ma flessibile che segue il fondo. Ogni elemento ha tre lame a rotazione rapida combinate con un fondo liscio e pneumatici di grandi dimensioni. Ciò offre un taglio netto, una dispersione uniforme dei residui e un’eccellente aderenza al profilo del terreno con una compattazione minima. Anche in condizioni di erba umida i residui sono uniformemente dispersi.

 

Configura il tosaerba di cui hai bisogno

Gli elementi possono essere fissati a diversi telai, trasportati o trainati. Una falciatrice frontale può essere costituita da un unico piatto composto da 2 fino a 6 sezioni. Una falciatrice trainata può essere larga da 10 a 14 sezioni, composta da 3 elementi separati. Un tosaerba posteriore portato, combinato con un tosaerba anteriore, può anche essere largo da 10 a 14 sezioni.

Segui la crescita dell’erba

Con le sue capacità uniche, il sistema di falciatura Eco Clipper può essere programmato per seguire la crescita dell’erba praticamente indipendentemente dal clima. Ciò significa controllare la quantità di sfalcio prodotto ad ogni ciclo di falciatura, evitando la necessità di rimuovere i ritagli in eccesso e di far crescere una solida base radicale in tempi più brevi.

 

Economia

Ultimo, ma non meno importante, il sistema di falciatura Eco Clipper consente costi operativi minimi di falciatura. La velocità di taglio può essere elevata. A seconda delle circostanze *, sono possibili velocità di taglio fino a 25 km / h. Con una gamma di larghezze di taglio da 4,11 a 14,11 m è sempre possibile trovare la larghezza ottimale che si adatta alle condizioni operative e alle dimensioni del trattore disponibili. Il sistema di falciatura Eco Clipper richiede poca manutenzione. Importante è mantenere le lame affilate per un taglio di qualità. Il motopropulsore elettrico ha un’elevata efficienza ed è esente da manutenzione. L’ingrassaggio è ridotto al minimo a circa una volta al mese. Tutto ciò porta a una falciatrice molto economica.

 

*Per le velocità più elevate oltre i 16 km/h, sono necessari campi con manutenzione regolare e regolare e un trattore con cambio variomatic e potenza sufficiente.

Gestione del tappeto erboso

Le radici dell’erba sono un apparato radicale fibroso, superficiale e ramificato, sensibile all’ambiente e alle pratiche di gestione eseguite su di esso. Le radici devono fare affidamento sul tessuto verde fuori terra per produrre i carboidrati necessari per la crescita.

Il principale fattore che influenza la crescita delle radici è il suolo. La crescita delle radici è limitata nel terreno compattato a causa della barriera fisica e della riduzione dell’ossigeno del suolo. L’ossigeno del suolo è fondamentale per una buona respirazione delle radici e la salute delle piante.

La falciatura è uno dei principali fattori che influenzano la crescita delle radici. Le altezze di falciatura inferiori riducono la capacità della pianta di produrre carboidrati attraverso la fotosintesi, con conseguente minore produzione di energia per la crescita delle radici e un apparato radicale più superficiale. Le altezze di taglio più elevate aumentano l’area fogliare e quindi la massa e la profondità delle radici. La relazione tra l’altezza dell’erba e la profondità della radice è quasi lineare.

Le specie utilizzate come tappeto erboso possono essere falciate perché il loro punto di crescita si trova vicino alla superficie del suolo. Queste hanno la speciale capacità di aumentare la loro densità al di sotto dell’altezza di taglio per compensare la perdita di tessuto verde durante il taglio. Le altezze di falciatura dovrebbero essere mantenute più alte possibile in base all’uso del manto erboso.

La frequenza di taglio dipende dall’altezza. Più bassa è l’altezza di taglio, più spesso l’area deve essere falciata. Di regola non più di 1/3 del tessuto fuori terra deve essere rimosso in una volta. La rimozione di oltre il 40% del tessuto può arrestare la crescita delle radici per un periodo compreso tra 6 giorni e più di 2 settimane.

Se è necessario abbassare l’altezza di falciatura prima del raccolto, farlo a piccoli passi per diverse settimane. Ciò consente al manto erboso di aumentare la sua densità per tollerare le altezze di falciatura inferiori.

È meglio restituire i residui del taglio al manto erboso. Le preoccupazioni sulla produzione di feltro a causa della restituzione dei residui sono state smentite in diversi studi scientifici. L’erba tagliata si decompone rapidamente e aumenta l’azoto del tessuto fogliare e l’azoto del suolo, oltre ad aumentare il carbonio nel terreno. Eventuali residui in eccesso che dovessero coprire il prato devono essere rimossi.

 

Informazioni da: Christians, N.E. Patton, A.J. and Law, Q.D, 2016. Fundamentals of Turfgrass Management, John Wiley and Sons, Inc